Dergleichen geschah nicht auf Erden

Indovina la trama! Concorso ai Premi, precluso a nessuno eccetto Nicola S.

 Un noto U(omo) d(i) P(otere) si è ritirato in un convento, di cui non si conosce precisamente la localizzazione, per un periodo di esercizi spirituali a cui affida la purificazione della propria Anima (ma allora, esiste?) dai Peccati. L’UdP, per un certo tempo, è stato chiamato ufficialmente “il Presidente”, e tale titolo gli viene ancora riconosciuto per grazia e deferenza. Egli è un UdP, senza dubbio, ma è anche un uomo generoso, mite, schiavo dei diritti altrui e di quelli della Carne. La Moglie, lo perdona. Iddio, no. Ed egli consapevole della propria, irrimediabilmente umana, condizione di Peccatore (“man mano che la neonata diventava, com’è nell’umano destino, sempre più lorda peccatrice”), si sottopone perciò al rigido ritiro di penitenza e preghiera. Ma proprio nel corso di una notte di ascesi, avviene all’improvviso (ci si chiede, per Tutti?) un misterioso e inquietante decesso…

Senza categoria

Comments are closed.